Pensieri sparsi sulla mia esperienza al Refugee camp di Calais

Ogni volta che qualcuno mi chiede come è andata a Calais mi si apre una voragine schizofrenica nella scatola toracica che non so mai cosa rispondere e sputo sempre fuori qualche aggettivo sbagliato o completamente fuori contesto. Anche stasera è successo – è stato figo – ho detto facendo un resoconto mentale del bagaglio di…