Ho un Fairphone e me ne vanto

La prima volta che ho sentito parlare del fairphone è stato diversi anni fa quando ancora vivevo in Italia. L’argomento mi era stato introdotto dalla mia amica Arianna, una delle persone  presenti nella mia vita che più di tutte prende con serietà i temi che riguardano il rispetto ambientale e non da meno quello umano….

To be loved

Nonostante io ce la metta davvero tutta per non portare a termine nulla delle cose che faccio a volte tra un lavoro e l’altro riesco persino a tirare fuori delle visioni decenti. Oggi voglio condividere con voi dell’internet questo piccolo viaggio mentale nato in maniera del tutto casuale sperimentando le mirabolanti possibilità offerte dal software…

Prendere un buon caffè a Londra

Prendere un buon caffè a Londra non è più un miraggio. L’enorme flusso migratorio di centinaia di migliaia di italiani giovani in UK e in particolar modo nella sopravvalutata Londra ha portato con se diversi benefici inaspettati tra i quali una pizza napoletana decente, un sacco di concerti di artisti italiani che mi piacciono e…

È un problema di parole

Io ho un problema. Forse più di uno ma questo è evidentemente uno di quelli che non influiscono enormemente sulla vita delle persone, niente con cui non si possa convivere insomma, è soltanto un problema di parole. Un fastidio che non mi lascia godere ingenuamente di tutto quello che la vita sociale e culturale ha…

Momenti di non lavoro nella vita di un freelance

Fare il freelance significa anche fare i conti con i momenti di non lavoro, esattamente come in una attività commerciale non puoi avere una stima certa della quantità di lavoro che riuscirai ad ottenere nel prossimo futuro. A volte succede che le aziende ti prenotino diverso tempo prima e per misteriosi motivi fisiologici nella nascita di…

Quando un italiano guarda un video di Tasty

 Un po’ di tempo fa ho avuto la malaugurata idea di commentare un post su Facebook del canale Tasty, noto per le sue ricette sane, leggere, facili e veloci. Cos’è successo Il putiferio, letteralmente. La ricetta in questione era una Avocado Carbonara e un po’ goliardicamente, un po’ per gioco e un po’ perché il sounds…

Una fotografia può fare

È fotografia la foto ritoccata sul giornale di gossip che la signora accanto a me legge con tanto trasporto mentre il treno ci accompagna da qualche parte. È fotografia la ventenne con la bocca a culo di gallina che con il braccio teso si sforza di trovare la posizione migliore per non uscire con il…

AMY – cronaca di un sabato sera a Londra

 Premesso che va dimenticato il concetto di Londra come città del divertimento al sabato sera se per divertimento si concepisce qualcosa che va oltre i clubs, l’alcol a fiumi e la puzza di vomito agli angoli delle strade. Non importa che vi troviate in una delle piazze più famose dell’intera città come me che mi…

La sionista castrante

Capitolo 1 Il doppiaggio è una droga sintetica a basso contenuto di fantasia. Suona esagerato, ricomincio. Capitolo 1 Crescere in Italia vuol dire conoscere i film con lo sguardo filtrato di chi cambia i titoli e doppia gli attori. Troppo aggressiva, ricomincio. Capitolo 1 Sono cresciuta pensando a Woody Allen come a quella specie di…

10 film

..da sciorinare fuori a cena per non fare brutta figura con i vostri amici intellettuali. Quelle cene d’agosto sul terrazzo dell’amica intellettuale che vi vantate di annoverare tra le vostre conoscenze dove storia del cinema è tra i requisiti base richiesti per partecipare e citare una battuta di Verdone potrebbe risultare distruttivo per la vostra credibilità…

io, razzista

Colpa di facebook che amplifica i pensieri di tutti, colpa dei tg e delle testate giornalistiche che ti fanno venir voglia davvero di dare testate al muro, colpa dell’abbrutimento generale delle persone perché un po’ a tutti gli girano gli zebedei, forse l’insieme di tutte queste cose hanno scatenato una lunga serie di status su…

Facendo finta di essere a dieta

Questo piatto di cui ignoro totalmente il nome ha origini greche, è una ricetta vegetariana e siccome lo faceva mia nonna ho deciso di chiamarlo Marina come lei, anche se non sono previsti pesci nella ricetta. Mettiamo che vi piaccia la cipolla e che come al solito dovrete mettere in piedi un piatto che non…